Top

Cos’è la sindrome da narcisimo digitale?

 

Cos’è il narcisismo digitale? Potremmo dire un “io” plurimo, che si divide tra quello pubblico e quello privato, in altre parole tra quello che mostriamo e quello che effettivamente siamo. Alla base c’è un vuoto emotivo o un’insicurezza da colmare. Nel privato, nonostante tutte le connessioni che viviamo in Rete, viviamo di solitudine, di vuoti, di maschere che il digitale riesce a mettere in opera attraverso varie rappresentazioni del sé.

 

Abbiamo dimenticato l’ebbrezza del privato (“alone”, come si dice in inglese) ovvero quella di vivere alcuni momenti in forma privilegiata, riservata e così intimi per noi e per l’anima.

 

 

Dall’altra parte stiamo mercificando il nostro personal brand mostrando la parte più oscura, ovvero quella meta narrazione del sé svuotata, esile e povera di affetto, autostima e amore. Gli studi (Vedi fonte…) condotti sul legame esistente tra narcisismo e i comuni comportamenti tenuti sui social media, per esempio farsi un selfie (definite dall’Oxford Dictionary come: “una fotografia che una persona ha fatto di sé stessa, normalmente con uno smartphone o una webcam, e poi ha pubblicato su uno dei social media”), aggiornare il proprio “stato” o i post e scrivere commenti, mostrano che:

 

#1: le persone che utilizzano di più i social media come Facebook sono anche le stesse che tendono maggiormente a ricevere diagnosi di disturbo narcisistico di personalità o a soffrire di insicurezza;

 

#2: quelli con i più alti punteggi nelle scale di valutazione del narcisismo sono proprio coloro che aggiornano frequentemente il proprio stato, postano fotografie di sé e pubblicano frasi finalizzate a glorificarsi (campione di utenti di 18-25 anni valutato tramite il Narcissism Personality Inventory e il Rosenberg Self-Esteem Scale).

 

Perché così tanto accanimento nell’aggiornare i social? Perché forse siamo più propensi a vivere il nostro Beautiful  online, piuttosto che starcene più in contatto con i nostri sentimenti, come le nostre paure o le nostre gioie?

Share
alessiocarciofi

Autore|Speaker|Imprenditore nel marketing digitale. Nel 2015 crea la prima ed unica metodologia sulle distrazioni digitali, che permette l'aumento di focus, creatività e produttività.

No Comments

Post a Comment