[Guida Gratuita] 10 consigli per vivere una vita più sana e felice con la tecnologia

Come utilizzare il tempo sullo schermo al meglio: 5 consigli per i genitori

tempo sullo schermo

Quanto tempo sullo schermo trascorrono i bambini? Un uso equilibrato della tecnologia può offrire ai bambini importanti benefici: può essere, infatti, di grande supporto per imparare, esplorare
e interagire con il mondo che li circonda.

Il panorama oggi

Secondo il “Children and parents: Media use and attitudes report” di Ofcom del 2018, iù di un terzo dei genitori è preoccupato che i bambini non abbiano abbastanza occasioni per giocare all’aperto a causa del tempo trascorso sullo schermo. C’è da dire, però, che quasi 7 genitori su 10 ritengono che l’uso dei dispositivi dia ai bambini un altro modo di essere creativi: ad esempio un bambino può utilizzare la tecnologia per imparare o divertirsi con la danza, condividendo una nuova routine con la famiglia e gli amici.

Andando nello specifico, i dati dicono che fra i bambini di età compresa fra i 3 e i 4 anni:

  • 1% ha uno smartphone, e il 19% ha un tablet.
  • 97% guarda la televisione per circa 14 ore alla settimana.
  • 30% guarda la televisione attraverso il tablet.
  • 36% gioca online per quasi 6 ore alla settimana.
  • 1% ha un profilo social.

I dati diventano ancora più allarmanti quando si sale di età, infatti, fra i bambini di età compresa fra i 5 e i 7 anni:

  • 5% possiede uno smartphone, il 42% ha un tablet.
  • 97% guarda la televisione per 13,5 ore alla settimana.
  • 44% guarda la televisione dal tablet.
  • 63% gioca online per 7,5 ore alla settimana circa.
  • 4% ha un profilo social.

In ultimo, ecco i dati che riguardano i bambini di età compresa fra i 12 e i 15 anni:

  • 83% ha uno smartphone, il 50% ha un tablet.
  • 90% guarda la televisione per circa 13,5 ore alla settimana.
  • 62% guarda la televisione da tablet o dispositivi mobili.
  • 76% gioca online per circa 14 ore a settimana
  • 69% ha un profilo social.

I benefici del tempo trascorso sullo schermo

  • L’uso dello schermo offre una serie di opportunità per la creatività e per l’apprendimento – il 70% dei genitori è d’accordo sul fatto che l’uso di dispositivi sia essenziale per lo sviluppo del bambino.
    (Secondo il Rapporto Internet Matters Look both ways)
  • Gli schermi possono essere un ottimo strumento per consentire ai bambini di mantenere le
    relazioni
    con la famiglia e gli amici.
  • Gli schermi possono contribuire ad alleggerire l’onere finanziario quando si cerca di intrattenere i bambini.

Le sfide legate al tempo sullo schermo

  • I bambini piccoli possono imbattersi in contenuti inappropriati che possono che possono avere un impatto negativo sul loro benessere digitale.
  • Lunghi periodi di schermo passivo potrebbero avere un effetto fisico negativo sul loro sviluppo (occhi, cervello), sul ciclo del sonno e sul comportamento.
  • I bambini più piccoli potrebbero non capire il concetto di internet e di come funziona, per cui potrebbero trovare difficile distinguere tra ciò che è reale e ciò che è falso.

5 Consigli per gestire al meglio il tempo online

1. Stabilite regole sull’uso degli schermi dentro e fuori casa

Create insieme un accordo familiare per gestire le aspettative sull’uso degli schermi e delle piattaforme online e definitene il perché. Stabilite regole per soddisfare le esigenze di ogni bambino in base all’uso, all’interesse e al di schermi e considerare il modo in cui il tempo sullo schermo possa essere integrato offline. Assicuratevi di rispettare le regole e di e seguire il comportamento che vorreste vedere nei vostri figli per far sì che l’iniziativa abbia successo.

È una buona idea rivedere le regole man mano che i bambini crescono e diventano più attivi online. Per i bambini più piccoli è importante privilegiare le interazioni faccia a faccia e le app che incoraggiano il gioco attivo per sostenere il loro sviluppo
del linguaggio e altre competenze.

2. Fate in modo che il tempo in famiglia e il sonno siano una priorità rispetto agli schermi

Creando zone libere da dispositivi durante i pasti e in casa e facendo uso di strumenti per stabilire i limiti di tempo sullo schermo, è possibile migliorare le interazioni familiari e ridurre le interruzioni della routine dei bambini al momento di andare a letto. Gli esperti raccomandano di spegnere i dispositivi elettronici almeno un’ora prima di andare a letto per dare ai bambini il tempo di rilassarsi.

3. Giocate, guardate e scoprite insieme

Quando i bambini piccoli muovono i primi passi passi digitali, giocate, guardate e scoprite insieme esperienze e funzionalità nuove, così da creare uno spazio per parlare di ciò che gli piace e di come stare al sicuro.
Questo li aiuterà a sentirsi più sicuri di rivolgersi a voi se si bloccano o o vedono qualcosa che li fa sentire a disagio. È anche importante mantenere la calma e non reagire in modo eccessivo quando bambini vi dicono cosa è andato storto.

4. Prendete l’iniziativa quando scegliete cosa vedono e fanno sugli schermi

Trovate insieme app, siti web e giochi adatti alla loro età, che diano ai bambini un modo per esplorare le loro passioni, migliorare le loro abilità e di rafforzare la loro fiducia nel navigare nel mondo online.
Assicuratevi di utilizzare gli strumenti tecnologici gratuiti sulle sulle app e sui dispositivi per creare uno spazio più sicuro per l’esplorazione online. Strumenti come Screen time di Apple e il tool di Google Digital Wellbeing possono darvi una panoramica di ciò che può funzinare come punto di partenza per parlare di come migliorare l’uso del tempo sullo schermo e proteggere il loro benessere digitale.

5. Date il buon esempio con il vostro uso dello schermo

I bambini tendono a modellare il loro comportamento sul vostro, quindi se li incoraggiate a fare delle pause quando sono sullo schermo o a lasciare i dispositivi fuori dalla camera da letto durante la notte, seguiranno il vostro esempio.

Come riconoscere quando il tempo trascorso sullo schermo è “troppo”

Spesso un segno che un bambino passa troppo tempo sugli schermi si manifesta quando prova ansia o stress se si disconnette dal telefono o se vi rimane separato per un po’. La mancanza di sonno, di esercizio fisico, e la mancanza di voglia di visitare gli amici possono voler dire che hanno bisogno di prendersi una una pausa dai dispositivi digitali.

Consiglio bonus da ricordare sempre

Non tutto il tempo sullo schermo è uguale, quindi è importante incoraggiare i bambini ad avere un sano equilibrio tra tempo passivo (ad esempio, guardare YouTube) e tempo interattivo (ad esempio, creare contenuti o giocare online).
Non esiste un livello sicuro di tempo trascorso sullo schermo, ma ciò non significa che tutto il tempo trascorso sullo schermo sia dannoso. Oggi è ancora difficile raccomandare un limite per il tempo trascorso sullo schermo dai bambini, si tratta piuttosto di trovare la giusta misura per le esigenze della famiglia.

Testo tradotto da Internet Matters, liberamento rielaborato e riprodotto

Photo by rawpixel.com on freepik