[Guida Gratuita] 10 consigli per vivere una vita più sana e felice con la tecnologia

Come eliminare la dipendenza dal telefono con 4 impostazioni, 1 fascia per capelli e un post-it

Ho rotto la mia stupida dipendenza dal mio smartphone . Conosci la sensazione. Rispondi alle notifiche e ti ritrovi a scorrere le app, a toccare e digitare senza pensare senza alcuna intenzione o obiettivo, aprendole semplicemente per abitudine. Entra l’ansia. Il tempo è perso. 

Ti chiedi cosa sia appena successo. Ho provato tutti i metodi più diffusi per limitare l’utilizzo del telefono e, sebbene l’ovvio come disattivare le notifiche sia utile, non mi ha tenuto lontano dal telefono. Durante il congedo di paternità, ho fatto un passo indietro per risolvere questo problema una volta per tutte. C’è un modo per domare questa compulsione.

Queste tattiche sono estreme e non funzioneranno tutte per te. Ma continua a leggere e vedi se almeno uno di questi trucchi non ti aiuta con il tuo problema.

Nota: questo post è specifico per gli utenti iPhone, ma i principi possono essere applicati a tutti gli altri dispositivi.

Regola # 1: nessuna seconda schermata.

Telefono

Questa è una cosa importante, la più intelligente di tutte.

Quando lo mostro alle persone, la risposta che di solito ricevo: “è intelligente, sei pazzo”. Limito tutte le mie app alla schermata iniziale, non ho seconde schermate e tutte le mie app risiedono nel dock. Il vantaggio di questo sistema è che sono costretto a cercare le mie app, non a sfogliare per trovare quella che sto cercando (maggiori informazioni su questo argomento nella regola n. 2). 

Mantengo le app native del telefono e dei messaggi visibili nel mio dock perché è ciò per cui i telefoni sono stati originariamente progettati. Il resto va letteralmente in una cartella chiamata “Apps” e collocata nel dock, e io metto le app più comunemente usate nella prima pagina della cartella Apps.

Se pensi di avere troppe app per entrare in una cartella, probabilmente hai troppe app . Con un limite di 9 app per pagina di una cartella e un limite di 15 pagine per cartella, il limite superiore in iOS 7 e versioni successive è di 135 app in una singola cartella. È molto più di quanto dovresti mai aver bisogno.


Suggerimento avanzato: ora che lo schermo è pulito, hai spazio per un’immagine rilassante, stimolante o significativa. Se ti stai chiedendo cosa ci sia 4/7/8 sul mio sfondo, è un promemoria della tecnica di respirazione incredibilmente efficace sviluppata dal Dr. Andrew Weil.

Regola n. 2: vivi e ama Spotlight.

Telefono

Metafora: sei al lavoro e stai andando in bagno quando vieni scoperto da un collega loquace. Equivalente al telefono: stai navigando per trovare la tua app Calendario per controllare gli appuntamenti della giornata e nel mentre sei in contatto con Facebook. 

Vedi il distintivo rosso brillante della tua collega ,(più su questo nella Regola # 3) attira la tua attenzione. Ti immergi e ti ritrovi a guardare gatti e bambini sul telefono e quando esci a prendere aria 10 minuti dopo ti dimentichi cosa stavi facendo in primo luogo.

Imposta la tua intenzione, quindi usa Spotlight per cercare l’app che ti serve. Questo elimina le distrazioni e ti fa pensare deliberatamente al motivo per cui stai afferrando il tuo telefono in primo luogo.

Suggerimenti professionali:

  1. Preferisco che Spotlight venga utilizzato solo per cercare app. Questo rimuove il disordine dei risultati in-app e web. È una cosa facile da modificare nelle Impostazioni.
  2. Puoi ancora cercare sul Web senza ottenere risultati immediati, basta digitare e “Cerca nel Web” viene visualizzato come un piccolo collegamento di testo sotto la query.
  3. Puoi utilizzare Spotlight per aprire le app di uso comune senza nemmeno cercarle. Con un tocco per aprire Spotlight e toccare nella barra di ricerca, vedrai i suggerimenti in alto proprio lì.
  4. Quando sei in Spotlight, uno scorrimento verso sinistra ti porta a Widget. Limita i widget che utilizzi. Li uso per informazioni a colpo d’occhio, come Meteo, Calendario, Attività della lista di cose da fare e le fasi della Luna (nerd!).

Regola n. 3: nessuna notifica.

Ricordi nella regola n. 1 come abbiamo lasciato aperti solo Telefono e Messaggi nel dock? Bene, quelle sono le uniche app per le quali ho notifiche. È un telefono, quindi quando qualcuno chiama o invia messaggi posso rispondere. Tutto il resto è una distrazione e dovrebbe essere accettato. In questo modo la tua grande cartella App non ha quel badge rosso con un numero casuale di notifiche da varie app al suo interno.


Questo è estremo, ma non ricevo nemmeno avvisi di messaggi di testo quando il mio telefono è in vibrazione. Non li vedo nemmeno nella schermata delle notifiche. Solo quando sblocco il telefono vedo il badge rosso che chiama il mio nome. Fondamentalmente, tratto il testo più come l’email. Ancora una volta, accetto la distrazione.

Regola n. 4: non disturbare tutto il giorno.

telefono

Non voglio essere interrotto da persone a caso che non conosco. Possono lasciare un messaggio e li raggiungerò quando sarò disponibile. Quindi ho impostato Non disturbare (DND) per consentire le chiamate solo dai miei Preferiti. 

Se è troppo estremo per te, considera di consentire solo le chiamate dai Contatti. E consenti sempre chiamate ripetute. Se c’è una vera emergenza, quella chiamata è probabilmente più importante del tuo tempo di concentrazione.

Il problema con DND è che si spegne. Anche se attivi DND manualmente nel bel mezzo della giornata, si spegnerà automaticamente quando l’orario programmato per DND è scaduto (le impostazioni predefinite sono le ore serali). Per mantenerlo attivo tutto il giorno, usa questo trucco: impostalo dalle 12:00 alle 23:59.

Suggerimento: se ricevi chiamate da operatori di telemarketing, bloccali immediatamente. Se ricevi messaggi non richiesti, puoi bloccare anche quelli. E puoi persino segnalarli come spazzatura.

Regola # 5: la tecnica del post-it

telefono

Le app Todo sono sorprendenti per la produttività; ma spesso mi ritrovo ad aprire Todoist, il mio preferito, e a seguire senza pensare all’elenco delle attività della giornata, senza fare un passo indietro e pensare a ciò che conta davvero. 

Uso ancora Todoist per gestire progetti e attività ricorrenti. E uso il mio calendario per qualsiasi cosa veramente programmata. Ma le mie mattine ora consistono nel rivedere Todoist e Google Calendar e scrivere tre cose che sono più importanti e che dovrebbero davvero accadere quel giorno su un post-it, quindi attaccarlo sul retro del mio telefono.

Cercherò di scegliere due articoli relativi al lavoro e un articolo personale / familiare. Pensala come una cosa da fare la mattina, un’altra il pomeriggio e un’altra la sera. Qualunque cosa minuscola che posso eliminare rapidamente quel giorno, la scriverò anche sul Post-It e la cancellerò non appena finisco. Il vantaggio: mi impedisce di dover aprire il telefono e rimango concentrato su ciò che conta!

Regola # 6: la tecnica della fascia per capelli

Per coloro che non hanno assolutamente autocontrollo (io, ovviamente), ho richiesto un altro cancello per impedirmi di usare il mio telefono senza pensare. Se tutti questi hack funzionano e hai la disciplina per allontanarti dal telefono, non avrai bisogno di questo suggerimento. Ma anche dopo tutto questo setup, avevo bisogno di un’altra barriera per trattenermi. 

Quindi prova questo: prendi una fascia elastica per capelli e avvolgila attorno al tuo telefono. Posizionalo al centro dello schermo in modo da poter rispondere alle chiamate in arrivo ma non puoi utilizzarlo senza pensare.

Ogni volta che vuoi usare il tuo telefono, questo comporta un esercizio di consapevolezza e ti fa chiedere “qual è la mia intenzione?” Se vuoi davvero usare il telefono, imposta l’intenzione sul perché e rimuovi la fascia per capelli. Usa Spotlight per aprire l’app che ti serve. 

Sebbene la fascia per capelli blocchi l’utilizzo completo del telefono, funziona comunque con Siri, quindi puoi utilizzare la voce per effettuare chiamate, ottenere indicazioni stradali e persino aprire app. Ma in modo simile alla tecnica Spotlight, l’uso di Siri ti costringe a impostare la tua intenzione prima di aprire l’app che ti serve.

Vivi con intenzione.

Questa è la morale della storia. Non lasciare che le distrazioni governino il tuo tempo prezioso su questo pianeta. 

La consapevolezza inizia con piccoli momenti durante la giornata e dopo alcuni giorni di utilizzo di queste tecniche, sono diventato più consapevole, meno stressato e mi preoccupo di più del mio tempo lontano dal mio telefono che con esso. 

Forse alcune di queste tecniche ti faranno pensare che sono pazzo, ma ne vale la pena se almeno una di esse può rendere la tua vita un po ‘più tranquilla.

Articolo tradotto da dtelepathy e liberamente riprodotto

Lascia un commento